LA TELEVISIONE INDISCRETA

di GIORGIO PONZIANO

Fabio Fazio porta per la prima volta nella storia Rai3 a superare sia Rai1 che Canale5. Il suo Che tempo che fa è stato infatti seguito da 3,1 milioni di telespettatori mentre la fiction Che Dio ci aiuti (Rai1) s’è fermata a 2,7 milioni e Il meglio di C’è posta per te (Canale5) a 2 milioni. Funziona la svolta nazionalpopolare che Fazio ha dato al programma, l’ospite di punta dell’ultima puntata è stato

Christian De Sica. I due canali Rai sui più alti gradini del podio hanno compensato la frustrazione dell’azienda per la cancellazione di Quelli che il calcio, il programma della domenica pomeriggio di Rai2, a causa di uno sciopero di tecnici e operatori di ripresa della sede di Milano che non condividono un progetto di riorganizzazione.

Federica Sciarelli sostiene di volere cambiare: ha portato al successo Chi l’ha visto? (Rai3) e ritiene sia il momento di passare la mano, anche per non rimanere ancorata al programma. Un po’ come ha fatto Milena Gabanelli con Report (Rai3). La sostituta potrebbe essere Eleonora Daniele, che sempre su Rai3 conduce Storie Vere, programma che può essere considerato un lontano parente di Chi l’ha visto? Di fronte a questa ipotesi la Daniele risponde: “Federica Sciarelli è brava e ha caratterizzato il programma con una conduzione di stampo giornalistico… Spero rimanga. Io mi trovo bene con Storie Vere e vorrei continuare così”.
Antonella Clerici bruciata sul traguardo. La puntata conclusiva della sua Standing Ovation (Rai1) ha registrato 3.158.000 spettatori ed è stata superata per un soffio dalla telenovela Il Segreto (Canale5) che ha raccolto 3.160.000 spettatori. Nella stessa serata Quarto Grado (Rete4), condotto da Gianluigi Nuzzi, con 1,3 milioni di spettatori, ha fatto meglio, anche in questo caso in volata, di Fratelli di Crozza (Nove), fermo a 1,2 milioni.
Alessia Marcuzzi e Simona Ventura, l’oggi e il passato dell’Isola dei famosi (Canale5). La stessa rivalità che c’era tra Fausto Coppi e Gino Bartali. La Ventura non era stata tenera con la Marcuzzi. Adesso è quest’ultima che ribatte: “Sono rimasta male con lei, e gliel’ho detto anche in faccia, perché ha fatto un paio di interviste dove ha detto ‘io da conduttrice non avrei fatto la lotta nel fango, non avrei fatto questo, non avrei fatto quello’. Allora, quando lei è tornata, ci siamo salutate e le ho detto ‘Mi dispiace che tu abbia detto queste cose. Primo perché mi conosci e sai come sono fatta, secondo perché nelle tue Isole sono successe delle cose forse ben più gravi della lotta nel fango”. Insomma: fango contro fango.
Debora Villa, protagonista lo scorso anno della fiction Matrimoni e altre follie (Canale5) , condurrà una striscia quotidiana ideata da Paolo Noise: Teste di Casting. Dal 27 marzo, cinque minuti al giorno su Italia1, alle ore 13,50, prima del programma Zoo di 105, anch’esso con la firma di Noise. Si tratta di una nuova sinergia tra tv e radio Mediaset, su cui sta spingendo il gruppo presieduto da Piersilvio Berlusconi.
Costantino della Gherardesca nel ruolo di supplente. Condurrà infatti (dal 28 marzo) quattro puntate del programma Sbandati (Rai2) al posto di Gigi e Ross, che dal 29 marzo saranno alla guida per appunto quattro settimane di Furore, sempre su Rai2. La singolare staffetta si concluderà col ritorno dei due a Sbandati e un certificato di schizofrenia per la rete diretta da Ilaria Dallatana, che deve pure registrare lo scarso 6,9% di share raccolto dalla prima puntata di Made in Sud, una ripresa non proprio fortunata.
Antonio Campo Dall’Orto, dg Rai, tra alti e bassi. Ha brindato alla firma dell’accordo tra Rai Way e Ses Astra che garantisce la diffusione satellitare di RaiNews in tutta Europa. Dice: “E’ la conferma dell’impegno di portare RaiNews in chiaro alle comunità di italiani all’estero e a tutti i cittadini europei”. Niente brindisi invece per i diritti sportivi e quindi per RaiSport: “ci troviamo di fronte a prezzi esorbitanti. Per esempio per il basket avevamo offerto quattro volte quanto dato in precedenza e non siamo riusciti ad ottenere i diritti”. Con Gabriele Romagnoli, direttore (sfiduciato dalla redazione) di RaiSport che non sa più a che santo votarsi.
Bianca Guaccero è la protagonista di In punta i piedi, la fiction principale di Rai1 del prossimo autunno. Accanto a lei: Marco Valvetti e Cristiana Dell’Anna. La regia è di Alessandro D’Alatri che in questi giorni ha concluso le riprese e si è chiuso in sala montaggio. Si tratta del racconto di una ragazza napoletana con la passione per la danza, figlia di un boss della camorra, che riesce a diventare una ballerina professionista e a cambiare la propria esistenza e quella della sua famiglia. Dopo le sei puntate di I bastardi di Pizzofalcone (Rai1) la Campania è di nuovo teatro di una fiction border line.
Alessandra Amoroso stasera su FoxLife (canale 114). Il docufilm a lei dedicato (si intitola Vivere a Colori) è stato realizzato durante la sua ultima tournée. E’ lei stessa a narrare emozioni e sorprese e a raccontare il backstage. L’emittente si propone di seguire le tournée dei cantanti più popolari per poi realizzare queste serate speciali a loro dedicate, un mix tra dietro le quinte e concerti.
Hugh Hefner, fondatore della rivista Playboy, arriva su Amazon Prime Video dal 7 aprile, in contemporanea in 200 Paesi tra cui l’Italia. Si tratta della sua vicenda personale e professionale raccontata con immagini di repertorio, interviste e rievocazioni cinematografiche. Titolo: Original American Playboy. Dal lancio della rivista, nel 1953, ai decenni successivi in cui Hefner si distinse come difensore dei diritti civili: uno spaccato della società americana attraverso i nudi contestati dalle femministe.
Elena Radonicich, conclusa ieri su Rai2 la fiction La porta rossa, in cui interpretava la parte di una poliziotta, dà appuntamento a maggio, quando sarà protagonista di 1993, insieme a Stefano Accorsi e Guido Caprino, sequel di 1992, la fiction che ha raccontato, e continuerà a farlo, Mani Pulite. Nonostante le polemiche, Andrea Fabiano, direttore di Rai1, ha deciso per la nuova serie e la Radonicich sarà Giulia, una giornalista che si trova in procura quando scoppia tangentopoli.
Roberto Bonin su Lombardia Tv (canali 99 e 599 del digitale terrestre in Lombardia) è il conduttore, insieme a Barbara Caramelli, di InFormaTv, nuovo programmo dedicato alla salute. Gli esperti in studio sono chiamati a commentare servizi e domande dei telespettatori. Sponsor è il mensile Pianeta Salute. Ogni lunedì alle 22,30 con replica la domenica successiva alle 13.30: pillole a pranzo.
Teo Teocoli debutta in radio (Rtl 102.5, con 6,9 milioni di ascoltatori nella giornata) con una striscia quotidiana alle 12,40, all’interno del programma W l’Italia, condotto da Angelo Baiguini e Valeria Benatti, anche visibile sul canale 750 Sky e 36 del digitale terrestre. E’ la risposta del patron Lorenzo Suraci alle grandi manovre Mediaset che ha investito oltre cento milioni per potenziare il suo settore radiofonico (Radio 105, Virgin Radio, R101 e una partnership con Radio Monte Carlo).
Nicola Vasai è il nuovo direttore di Rtv 38, più antica emittente toscana, nata nel 1975 come Televaldarno, di proprietà di Boris e Filippo Mugnai. Era in redazione da 16 anni, ultimamente come vicedirettore. Sostituisce Francesco Selvi, che ha diretto la tv per otto anni. I dipendenti sono 22, i collaboratori 24. Tra i programmi di punta, l’approfondimento giornalistico La Pancia, condotto da Patrizia Menghini. La media mensile d’ascolto della tv è attorno a 1,6 milioni di telespettatori.
Ivana Spagna e Lory del Santo, ospiti in puntate diverse di Quinta Colonna, talk condotto da Paolo del Debbio su Rete4, si scontrano con lo stesso ospite, Alessandro Cecchi Paone sulla legittima difesa. Dice Ivana Spagna: “Ho subito due scippi e una rapina, sono stata anche aggredita, per rubarmi il Rolex mi hanno fatto finire all’ospedale. Penso che nessuno goda ad ammazzare una persona ma, quando ti trovi dei banditi in casa…… “. Interviene in veste di buonista Cecchi Paone: “Ho provato la stessa situazione, in casa, addirittura in camera da letto. Ma tra i tanti valori che esistono ancora ce n’è uno per cui la vita è sacra. Io non ammazzo nessuno”. Poi è la volta di Lory del Santo: “Tre uomini, giovani e forzuti sono entrati nella mia casa a Milano mentre ero a cena con un’amica. Ho rischiato di trovarmeli davanti. Io purtroppo sono così buona che non riesco neanche ad uccidere una formica, ma dentro di me penso che ci dovrebbe essere non l’ergastolo ma la decapitazione”. E Cecchi Paone: “Fermatela, fermatela”. Lei o i ladri?

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*